Come si mangia da Cittamani, nuovo ristorante indiano a Brera

Per la cena di redazione, poco prima di Natale, abbiamo scelto di provare Cittamani, nuovo ristorante indiano a Brera di cui avevamo molto sentito parlare soprattutto per la chef alla guida, Ritu Dalmia, e per la location, nell’ex storico ristorante milanese Il Verdi di Piazza Mirabello. Ne siamo uscite con sensazioni contrastanti e qualche certezza: il locale è bellissimo, alcuni piatti sono meglio riusciti di altri, e il conto finale è decisamente ‘over’. Ecco cosa si mangia!

IL PIATTO FORTE DI CITTAMANI: gli assaggi

Iniziamo col dire che da Cittamani la cucina indiana è più un’idea che una messa in pratica. Ci sono ovviamente diversi piatti della tradizione – i samosa o il pollo tandoori, per esempio -, ma tutti rivisitati (un ‘quasi-bene’) e molto smorzati nei sapori rispetto a quelli decisi assaggiati negli altri ristoranti indiani di Milano (un male).

Cittamani Milano Ristorante indiano
L’amuse bouche | © Caterina Zanzi

Iniziamo con un giro di ‘assaggi‘, degli antipasti o comunque dei piatti meno abbondanti ed elaborati rispetto a quelli principali. Scegliamo le frittelle di cavolo riccio, rucola e cipolle con due salse, i samosa di patate e piselli con yoghurt piccante, il pollo tandoori con lenticchie croccanti e verdure in agrodolce e i cubotti di salmone, zafferano e timo dal tandoori.

Cittamani Milano Ristorante indiano
I cubotti di salmone | © Caterina Zanzi
Cittamani Milano Ristorante indiano
Il pollo tandoori | © Caterina Zanzi

Questi sono i piatti che a fine cena ci piaceranno di più: ben pensati e presentati, saporiti e alcuni davvero buoni (su tutti, vi consigliamo il pollo). Accompagniamo il tutto con una porzione di pane naan farcito di zucca e salvia, direi più un’idea di pane naan vista la porzione mignon.

Cittamani Milano Ristorante indiano
Il naan | © Caterina Zanzi

Proseguiamo la cena scegliendo 4 portate principali: il pane di Calcutta con poori e curry di zucca e patate nel panch phoran, il petto di anatra ripieno e purea di zucca, i gamberi al tandoori con semola e il biryani della casa nascosto in pastasfoglia con salsa agrodolce.

Cittamani Milano Ristorante indiano
I gamberi | © Caterina Zanzi
Cittamani Milano Ristorante indiano
Il biryani | © Caterina Zanzi
Cittamani Milano Ristorante indiano
L’anatra | © Caterina Zanzi

Alcuni piatti sono meglio riusciti di altri (gamberi e biryani su tutti), ma in generale le porzioni sono piuttosto risicate, soprattutto in relazione al prezzo, e nessuno in particolare ci ha lasciate davvero colpite.

Cittamani Milano Ristorante indiano
La delizia al cioccolato | © Caterina Zanzi
Cittamani Milano Ristorante indiano
Uno dei dessert | © Caterina Zanzi

Per chiudere, optiamo per due dessert: la ‘delizia al cacao’ (decisamente rivedibile nell’impiattamento) e un dolce a base di mango e cioccolato. Niente di impressionante.

IL POSTO: nel cuore di Brera

Cittamani Milano Ristorante indiano
L’esterno di Cittamani | © Caterina Zanzi

Cittamani ha casa nel cuore di Brera (tutti i nostri consigli sul quartiere li trovate qui), nella meravigliosa Piazza Mirabello e proprio davanti al Fioraio Bianchi. Per arrivarci, approfittate della metro verde (Moscova) o gialla (Turati) o di uno dei tanti mezzi di superficie che passano in zona, su tutti la 94.

L’ATMOSFERA: raffinata

Cittamani Milano Ristorante indiano
La sala di Cittamani | © Caterina Zanzi

Cittamani è un locale anche nell’aspetto niente affatto indiano, quanto più milanese e, in generale, poco tradizionale. Nonostante questo, è davvero ben arredato, con tavoli degnamente separati, luci calde e un servizio cortese. All’ingresso c’è un bel bancone su cui possono pranzare o cenare anche i ritardatari, mentre la sala principale è una vera delizia per gli occhi. Clientela piuttosto pettinata, ça va sans dire.

IL CONTO: spropositato

Cittamani Milano Ristorante indiano
Il bancone | © Caterina Zanzi

Da Cittamani i prezzi sono i seguenti: gli assaggi vanno dai 9 ai 14 euro, il pane naan viene 7-8 euro, mentre per i piatti principali si arriva a toccare punte di 29 euro, con un costo medio attorno ai 20. Per un dessert, dovreste spendere sugli 8 euro. Una cifra abbastanza alta (per saziarvi non dovreste riuscire a spendere meno di 60 euro, bere incluso), soprattutto tenuto conto delle portate non proprio soddisfacenti. In conclusione, ci sentiamo di dire che il locale si salva grazie all’ambiente, al servizio e ad alcuni piatti, ma in generale non ci ha del tutto convinte, anzi.

CITTAMANI
Piazza Mirabello 5, Milano
02 38240935
Aperto tutti i giorni (12-15 e 19-00) tranne domenica

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *