Hua Cheng, uno dei ristoranti cinesi a Milano più spartani (e onesti)

Se vi piace la cucina cinese e siete in vena di sperimentare un locale davvero tipico e altrettanto spartano, vi suggerisco Hua Cheng, trattoria cinese in zona Paolo Sarpi. In un ambiente estremamente poco attento alla forma, la sostanza ha invece un ruolo importante, con piatti della tradizione molto vari e ben eseguiti. Per altri ristoranti buoni in città, anche se più ‘sistemati’, vi consigliamo di cliccare qui, qui, qui, e anche qui. Intanto, in questo articolo vi diciamo come ci siamo trovati da Hua Cheng!

IL PIATTO FORTE DI HUA CHENG: ravioli e pasta fresca

Il menu di Hua Cheng spazia tra tantissime specialità: si va dagli involtini primavera alle carni in mille salse, ai gamberi, alle zuppe fino al pesce alla griglia. Se siete disposti a tentare la sorte, in carta trovano spazio anche intestini, sanguinacci, rane, lumachine e cannolicchi. Chiedete cosa c’è di fresco, comunque, e cadrete in piedi.

Tra i piatti più insoliti, per iniziare, abbiamo chiesto la medusa, che avevo già assaggiato altre volte e mi piace sempre molto: di per sé non ha un gran gusto, ma è sempre condita con salse buonissime e sì, la consistenza è un po’ gommosa, per cui deve piacere il genere.

Hua Cheng Ristoranti Milano brutti ma buoni
La medusa di Hua Cheng | © Caterina Zanzi

Per il resto abbiamo scelto, essendo la prima volta, di iniziare in maniera più ‘soft’ con alcuni dei piatti forte del locale: gli xiao mai, ravioli al vapore di carne e gamberi e dagli xiaolongbao, fagottini ripieni di carne davvero davvero ottimi.

Hua Cheng Milano
Gli xiaolongbao | © Caterina Zanzi
Hua Cheng Milano
Gli xiao mai | © Caterina Zanzi

Un altro dei piatti che più ci ha soddisfatti è stata la pasta fresca (giurano, fatta da loro a mano) con verdure e gamberetti: splendidamente cotta e straordinariamente gustosa.

Hua Cheng Milano
La pasta fresca | © Caterina Zanzi

Abbiamo proseguito con l’anatra con verdure, un po’ stopposa e ‘forte’ per i nostri gusti e con i più delicati gamberoni sale e pepe. In accompagnamento, abbiamo chiesto delle ‘verdure senza cuore‘, una specialità asiatica che consiste in una sorta di spinaci, a cui viene tagliata la foglia verde e rimane solo il gambo.

Hua Cheng Milano
L’anatra | © Caterina Zanzi
Hua Cheng Milano
I gamberoni sale e pepe | © Caterina Zanzi

Buonissima e dall’assicurato effetto ‘sgrassante’, anche se a dirla tutta la cucina non ci è apparsa affatto unta, al contrario di quella di tanti ristoranti cinesi in città, né piccante: qui i piatti sono quelli di Wenzhou che, al contrario di quelli di Pechino, sono tutto fuorché infuocati.

IL POSTO: in Sarpi

Hua Cheng ha casa in via Giordano Bruno, non distante da un altro ristorante davvero particolare e a pochi passi da Paolo Sarpi, quartiere che ci piace tantissimo e di cui potete leggere alcuni nostri consigli qui. Approfittate per un giro pre-cena qui, partendo dall’incantevole Fondazione Feltrinelli, sorseggiando un bubble tea e facendo un po’ di spesa etnica da Kathay o da Chineat. Il quartiere è a pochi passi da Moscova ed è uno dei nostri preferiti a Milano! Arrivateci usando uno dei tanti mezzi di superficie, oppure con la metro verde: parcheggiare, al contrario, sarà un po’ difficile.

L’ATMOSFERA: molto molto rustica

Ambiente sobrio? Di più! Hua Cheng è la classica bettola, un ristorante cinese di quelli super ruspanti e popolari, un tempo frequentato da soli cinesi ma adesso celebre anche tra gli italiani, complice qualche articolo uscito negli ultimi tempi. Servizio un po’ ostico, in linea con il resto.

IL CONTO: ridicolo

Oserei definire ‘ridicolo’ il conto di Hua Cheng perché noi, per esempio, siamo usciti rotolando (le porzioni sono parecchio abbondanti) con una spesa di 36 euro in due. In due, avete capito bene. Tenetelo presente, insomma se state attraversando un periodo di spending review o, semplicemente, volete staccare un po’ dai ristoranti fighetti e ultracari.

HUA CHENG
Via Giordano Bruno 13, Milano
02 3451613
Aperto tutti i giorni (11-00)

CONDIVIDI IL POST SU

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *