10 mostre a Milano da non perdere questo autunno

A ottobre, si sa, la città riprende il proprio fermento culturale e molti musei inaugurano esposizioni super interessanti. Le abbiamo selezionate per voi e abbiamo scelto le 10 mostre a Milano da non perdere questo autunno!

10 MOSTRE A MILANO DA NON PERDERE QUESTO AUTUNNO

 LUCIO FONTANA // HANGAR BICOCCA

Mostre Milano Hangar Bicocca
Un’installazione | © Pirelli HangarBicocca Fb

Nessuna famosissima tela tagliata di Lucio Fontana, ma le sue opere meno note e più sperimentali, ricostruite qui per la prima volta. Questo il fil rouge della mostra da poco inaugurata all’Hangar Bicocca (spazio che ci piace molto e di cui vi avevamo parlato qui), Ambienti/Environments, che raccoglie 9 ambienti spaziali e 2 interventi ambientali che l’artista ha realizzato tra 1949 e 1968. Non perdetevela perché si tratta di un’opportunità unica: Fontana, infatti, era solito distruggere queste stanze una volta conclusa l’esposizione!

LUCIO FONTANA. AMBIENTI/ENVIRONMENTS. Pirelli HangarBicocca, Milano. Dal 21 settembre al 25 febbraio 2018.

ALLA SCOPERTA DELL’EGITTO // MUDEC

Mostre Milano Mudec
Un dettaglio di una statua | © Mudec Fb

Statue, armi, steli e tanti altri reperti ci raccontano la figura eroica del Faraone Amenofi II, con lo scopo di narrare in parallelo la storia della civiltà dell’antico Egitto. All’interno di una stupenda cornice quale è quella del Mudec (museo di cui vi avevamo già parlato qui), avrete la possibilità di esplorare la moda, la tecnologia e i riti funebri della più stupefacente civiltà antica. Vi segnaliamo che per i più piccini c’è anche un percorso speciale guidato da Geronimo Stilton.

EGITTO. LA STRAORDINARIA SCOPERTA DEL FARAONE AMENOFI II. Mudec, Milano. Dal 15 settembre al 7 gennaio 2018.

DENTRO CARAVAGGIO // PALAZZO REALE

Mostre Milano Palazzo Reale
Dettaglio di San Giovanni Battista, Caravaggio | © Palazzo Reale

La mostra a Palazzo Reale, inaugurata lo scorso 29 settembre, riunisce per la prima volta 18 capolavori di Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio. L’esposizione è interessante perché alle opere affianca le rispettive immagini radiografiche che consentono di scoprire, grazie ad apparati multimediali, il pensiero dell’artista dal momento dell’idea iniziale fino alla realizzazione finale: un modo nuovo di conoscere la pittura!

DENTRO CARAVAGGIO. Palazzo Reale, Milano. Dal 29 settembre al 28 gennaio 2018.

THE BALLAD OF SEXUAL DEPENDENCY // LA TRIENNALE

Mostre Milano Triennale
Un allestimento del video | © La Triennale Fb

Nan Goldin è una fotografa statunitense nata negli anni 50 che racconta, negli scatti presentati alla Triennale, la sua storia e quella dei suoi compagni. Una storia di vita, sesso, trasgressione, solitudine e amicizia; la storia di ragazzi diventati adulti tra Boston, New York, Londra e Berlino. L’esposizione consiste in un video di 42 minuti e in un diario visivo personale che vogliono raccontare la fragilità degli esseri umani.

NAN GOLDING. THE BALLAD OF SEXUAL DEPENDENCY. La Triennale, Milano. Dal 19 settembre al 28 novembre 2017. Orari della proiezione video sul sito.

VIVIANE SASSEN E GUY BOURDIN// GALLERIA CARLA SOZZANI

GalleriaSozzani_Milano_Conosco un posto
Allestimento della mostra She | © Pagina FB Galleria Carla Sozzani

Alla Galleria Carla Sozzani, nella bellissima Corso Como 10, quest’autunno avrete l’imbarazzo della scelta con addirittura 3 mostre fotografiche. Gli scatti di Guy Bourdin (a cui sono dedicate due allestimenti), uno dei fotografi di moda e pubblicità più importanti della seconda metà del ‘900, incontrano quelli dell’olandese Viviane Sassen, in bilico tra realtà e finzione. Da non perdere per tutti gli appassionati di moda, e non solo.

GUY BOURDIN. IN BETWEEN. Dal 10 settembre all’11 ottobre 2017. VIVIANE SASSEN. SHE. Dal 20 settembre al 12 novembre 2017. GUY BOURDIN. UNTOUCHED. Dal 15 ottobre al 12 novembre 2017.

ERAVAMO CACCIATORI DI TESTE // MUDEC

Mostre Milano Mudec
Dettaglio di una statua | © Mudec Fb

Fresca di inaugurazione, la mostra trasporta i visitatori in Nuova Guinea, alla scoperta di una delle popolazioni più misteriose dell’isola: gli Asmat. Fotografie e filmati, ma anche oggetti di uso quotidiano vi guideranno in un viaggio fantastico. Cosa potrete conoscere? La loro abilità nella scultura, ma anche le temibile pratica del cannibalismo e della caccia alle teste. Vi sentite coraggiosi? Gli Asmat vi aspettano al Mudec!

ERAVAMO CACCIATORI DI TESTE. RITI, VITA E ARTE DELLE POPOLAZIONI ASMAT. Mudec, Milano. Dal 27 settembre all’8 luglio 2018.

TOULOUSE-LAUTREC // PALAZZO REALE

Lautrec_PalazzoReale_Milano_Conosco un posto
Dettaglio di una delle opere esposte | © Palazzo Reale

Palazzo Reale celebra con una mostra che comprende 35 dipinti, acqueforti, litografie e manifesti Henri de Toulouse-Lautrec. Il pittore bohémien francese visse nel pittoresco e malfamato quartiere parigino di Montmartre e trasse da esso la propria ispirazione, dipingendo moltissime ballerine e prostitute con uno stile tutto suo. Che dite, fate un salto?

TOULOUSE-LAUTREC. IL MONDO FUGGEVOLE. Palazzo Reale, Milano. Dal 17 ottobre al 18 febbraio 2018.

CARNE Y ARENA // FONDAZIONE PRADA

Carne Y Arena_Milano_Conosco un posto
Iñárritu alla Fondazione Prada | © Ugo dalla Porta, dal sito della Fondazione

Il regista più volte premio Oscar (vi dicono niente Birdman o The Revenant?) Alejandro González Iñárritu presenta alla Fondazione Prada la sua installazione di realtà virtuale Carne Y Arena (Virtually Present, Physically Invisible). Basato su una storia vera, il progetto permette agli spettatori di rivivere un frammento di viaggio di un gruppo di rifugiati. Per vivere questo scambio tra visione cinematografica ed esperienza reale, individuale e della durata di 6 minuti, è necessario prenotarsi sul sito!

CARNE Y ARENA. Fondazione Prada, Milano. Dal 07 giugno al 15 gennaio 2018.

ETTORE SOTTSASS // LA TRIENNALE

Sottsass_Milano_Conosco un posto
Allestimento della mostra | © Pagina FB La Triennale di Milano

Nel centenario della sua nascita, Triennale Design Museum dedica una mostra all’architetto, designer e fotografo italiano Ettore Sottsass. There is a Planet raccoglie in cinque gruppi gli scatti che l’artista ha collezionato nei suoi viaggi intorno al mondo, tutti accomunati dall’analisi della presenza dell’uomo sulla terra. Se siete alla ricerca di una guida diversa, Elena Braghieri, che già ci ha raccontato la sua Milano qui, sta organizzando una visita in Triennale per domenica 29 ottobre.

ETTORE SOTTSASS. THERE IS A PLANET. La Triennale, Milano. Dal 15 settembre all’11 marzo 2018.

ALTRE STORIE, ALTRE VOCI // FONDAZIONE FORMA

Appleby_Forma_Milano_Conosco un posto
Foto tratta da Appleby di Mattia Zoppellaro | © Pagina FB Fondazione Forma per la Fotografia

Due fotografi diversi ci raccontano due storie diverse: Valerio Bisupuri narra il mondo del Sud America e del paco, una nuova devastante droga; Mattia Zoppellaro con Apllebay porta alla scoperta delle comunità nomadi irlandesi. Come si legge sul sito, sono Storie “abbastanza lontane per poterle comprendere, abbastanza vicine per poterle sentire”. E che restano esposte troppo poco, aggiungiamo noi: se volete programmare una visita alla Fondazione Forma, fatelo in fretta!

ALTRE STORIE, ALTRE VOCI. Fondazione Forma per la Fotografia. Dal 15 settembre al 13 ottobre 2017.

Vi abbiamo convinto a visitarne almeno una? Fateci sapere qual è la vostra preferita con un commento o condividendo i vostri scatti sui social con l’hashtag #Conoscounposto!

Comments 1

  1. PAOLO
    Reply

    CARNE Y ARENA: DAVVERO IMPERDIBILE!

    11 ottobre, 2017

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *