Road trip in Sicilia Orientale: cosa vedere e dove mangiare tra Catania e Agrigento

Di Caterina Zanzi

Visitare tutta la Sicilia in una volta sola è impresa ardua, ve l’avevamo già detto qui, quando eravamo andati alla scoperta della parte occidentale. Quest’anno abbiamo scelto di percorrere la zona orientale, in un bellissimo road trip disseminato di cultura, luoghi incantevoli per il marecittadine bellissime e piatti incredibili.

Se anche voi state programmando un viaggio in quella zona, e non avete seguito le mie tappe su Instagram, è il momento giusto per prendere appunti: ecco cosa vedere e dove mangiare tra Catania e Agrigento!

SICILIA ORIENTALE: COSA VEDERE E DOVE MANGIARE TRA CATANIA E AGRIGENTO

CATANIA

Sicilia Orientale
Uno scorcio di Catania | © Caterina Zanzi

COSA ABBIAMO VISITATO IN ZONA:

* CATANIA. Catania ci ha emozionato e folgorato, con la sua atmosfera un po’ diroccata ma così affascinante. Abbiamo avuto poco tempo per visitarla, ma non mancheremo di tornare. Se anche voi non avete molto tempo, vi basterà passeggiare in centro, senza perdervi alcune delle sue perle principali come il mercato del pesce, il Monastero dei Benedettini, la Cattedrale e Palazzo Biscari.

*ACITREZZA, ACICASTELLO E ACIREALE. Prendetevi almeno mezza giornata per venire in questa zona a visitare sia le bellezze artistiche che a fare un po’ di mare. Noi abbiamo scelto Ghenea Beach Club, proprio davanti ai Faraglioni di Aci Trezza, e ci siamo trovati molto bene. In zona trovate anche tante spiagge libere (prevalentemente di scogli).

Sicilia Orientale cosa visitare
I faraglioni di Aci Trezza| © Caterina Zanzi


* TAORMINA. Abbiamo passato una giornata a Taormina, una delle località più famose (e quindi turistiche della zona), divisa tra il lungomare e il paese arroccato. Prezzi altini, soprattutto per i lidi (noi abbiamo trovato posto da Il Delfino e non ci siamo trovati bene, voi provate a prenotare per tempo al Lido La Pigna o al Tao Beach), e turisti un po’ ovunque fanno di questo luogo incantato una meta da prediligere fuori stagione. Salite al paesino con la surreale ovovia e passeggiate tra i suoi vicoli, pronti a mettervi in fila per la leggendaria granita del Bam Bar (noi non avevamo tempo e abbiamo optato per quella del Bar Pasticceria Etna, buonissima). Soprattutto, non perdetevi la visita al Teatro Antico, consigliato all’ora del tramonto.


* L’ETNA E LE GOLE DELL’ALCANTARA. Abbiamo deciso di dare fiducia a Etna Experience, un organizzatore di escursioni, che per una giornata intera ci ha portato in gita sull’Etna e, poi, in visita alle Gole dell’Alcantara. Ottima guida, e pranzo in un rifugio sull’Etna compreso. Prezzi delle diverse escursioni sul sito.

DOVE ABBIAMO MANGIATO A CATANIA:

* OSTELLO DEGLI ELEFANTI. Venite sulla terrazza di questo ostello molto carino per un drink al tramonto con in faccia l’Etna.
* PASTICCERIA SAVIA. Venite in questa storica pasticceria per un cannolo come si deve e una granita, ma anche per gli arancini.
* CAFFÉ EUROPA. Altro posto ottimo per gli arancini e per ogni altra delizia da asporto, dolce o salata.
* FRUTTI DI MARE DA NITTO. Pescheria in cui mangiare pesce commovente aggrappati a un tavolino, in un’atmosfera mega spartana ma di sicura soddisfazione. Prezzo sui 20€.
* CANNI&PISCI. Ottima cena di pesce in un bel cortile. Scegliete gli antipasti misti e non ordinate altro, perché uscirete rotolando, e molto contenti. Prezzo sui 35€.

Sicilia Orientale
Un antipasto di Canni & Pisci | © Caterina Zanzi


* OSTERIA ANTICA MARINA. Ristorante di pesce all’interno dello storico mercato. Si mangia bene spendendo il giusto, servizio cortese. Prezzo sui 35€.

Sicilia Orientale cosa visitare dove mangiare
Un piatto di Osteria Antica Marina | © Caterina Zanzi

* RE CARLO V. Ristorante storico in via dei Plebisciti, quella dove si va per mangiare carne, e nello specifico carne di cavallo. Ottimo tutto, atmosfera super mega spartana, conto ridicolo. Prezzo sui 15€.

Sicilia Orientale
La carne di Re Carlo V | © Caterina Zanzi


* UN COCKTAIL A SAN BERILLO. Zona riqualificata e ora molto frequentata dai giovani soprattutto la sera.

Sicilia Orientale cosa visitare dove mangiare
Un angolo di San Berillo | © Caterina Zanzi

DOVE ABBIAMO DORMITO A CATANIA:
* Per il nostro soggiorno a Catania, abbiamo scelto La Casa Nel Teatro, una meravigliosa casa che affaccia direttamente sul teatro romano della città. Oltre alla vista impagabile, la posizione è super centrale, e l’appartamento gode di più camere, una cucina super attrezzata, addirittura un posto auto e, soprattutto, dell’accoglienza della splendida padrona di casa, Angela, che saprà consigliarvi con amore.

Sicilia Orientale cosa visitare
La vista da La Casa nel Teatro| © Caterina Zanzi

Altri ristoranti consigliati che non siamo riusciti a provare:
* Le Tre Bocche
* Scirocco
* Mm! Trattoria
* Fud Bottega Sicula
* Naa Za Rosa Panineria dal 1980
* Me cumpari Turiddu
* Buatta

SIRACUSA

COSA ABBIAMO VISITATO IN ZONA E DOVE ANDARE AL MARE:

* UN GIRO A ORTIGIA. Ortigia, l’isola di Siracusa, è stata forse la tappa che abbiamo più apprezzato di tutto il nostro tour. Con i suoi vicoli incantevoli, i suoi palazzi diroccati e un’atmosfera davvero magica, ci ha fatti innamorare. Prendetevi almeno mezza giornata per visitarla, passando ovviamente da Piazza Duomo con il suo Tempio di Athena, ma non mancate di visitare anche il Tempio di Apollo, e di arrivare fino al Castello. Diversi i negozietti carini in cui sostare, tra cui Chiodo Showroom ed Ecru-store vintage. Imperdibile, poi, il mercato che si tiene tutti i i giorni, pieno zeppo delle più disparate bontà.

* RISERVA DEL PLEMMIRIO. Anche in questo caso, forse è stata la zona di mare che ci ha entusiasmato di più. Se vi piacciono gli scogli e un’atmosfera più ‘selvaggia’, vi suggeriamo di dirigervi a Punto Al Mare 28 (Geronimo), dove potrete anche fare dei bei tuffi. Se preferite la comodità, siamo stati anche ad alcuni lidi attrezzati, tra cui Varco 23 e Cala Zaffiro. Un’altra chicca in zona, infine, è la Grotta della Pillirina.
Scendendo verso Noto, invece, vi segnaliamo questi nomi: Lido Le Nereidi, Ognina e Fontane Bianche. Nel giorno in cui ci siamo spostati a Noto, abbiamo trascorso una meravigliosa giornata all’Oasi Gelsomineto, che vi consigliamo (specie proseguendo verso sinistra con le spalle alla pineta, e facendo a piedi un pezzetto di mare, per evadere dalla ressa). Sempre in zona, se avete voglia di trascorrere una giornata in ‘acqua dolce’, ci sono i Laghetti di Cavagrande del Cassibile.

Sicilia Orientale
Un’immagine del Plemmirio | © Caterina Zanzi

DOVE ABBIAMO MANGIATO A SIRACUSA:

* PASTICCERIA ARTALE. Venite qui per un cannolo o una granita speciali.
* FRATELLI BURGIO. Ottimo locale specializzato in salumi, conserve e formaggi, da cui potrete uscire con qualche ‘souvenir’ da portare a casa o, ancora meglio, dopo aver assaggiato uno dei loro incredibili taglieri, di terra o di pesce. Prezzo sui 20€.

Sicilia Orientale
Il nostro pranzo da Fratelli Burgio| © Caterina Zanzi


* APOLLONION OSTERIA DA CARLO. Bella formula che prevede 5 portate, tutte a base di pesce e gustosissime, a un prezzo fisso. Prezzo sui 35€.

Sicilia Orientale
Un piatto di Apollonion| © Caterina Zanzi


* DON CAMILLO. La cena migliore di tutta la nostra vacanza in Sicilia, epica a dire poco. Atmosfera raffinata e piatti sublimi che stenterete a dimenticare per lungo tempo. Prezzo sui 50€.

Sicilia Orientale
Un piatto di Don Camillo| © Caterina Zanzi


* CORTILE VERGA. Il nostro posto preferito per un drink, in un cortile meraviglioso. Si può anche cenare.
* BOATS. Altro posto carino per un aperitivo, con vista sul Tempio di Apollo.
* BURGIO AL PORTO: costola dei Fratelli Burgio al porto. Niente di trascendentale, ma ok per un cocktail prima di tornare a casa.
* SUNSET : è tra i posti più famosi di Ortigia per bere un cocktail vista mare. Code lunghe per sedersi (non arrivate troppo tardi) e personale scortese.

Sicilia Orientale
Un tramonto dal Sunset| © Caterina Zanzi


DOVE ABBIAMO DORMITO A SIRACUSA:
* APPARTAMENTO AIRBNB. Abbiamo scelto questo appartamento in un adorabile cortile nel cuore di Ortigia, e ci siamo trovati bene.

Altri ristoranti consigliati che non siamo riusciti a provare:
* Bar Pasticceria Midolo
* Le Vin de l’Assasin Bistrot
* Carnezzeria (pesce)
* Oz & Cappuccio (cruditè)
* Caseificio Borderi (panini strepitosi)
* Cannoli del Re (pasticceria)

NOTO

Sicilia Orientale
Uno scorcio di Noto| © Caterina Zanzi

COSA ABBIAMO VISITATO IN ZONA E DOVE ANDARE AL MARE:

* UN GIRO A NOTO. Ovviamente, vi consigliamo un giro a Noto, con la sua Cattedrale e i suoi palazzi pieni di fascino.

* MARZAMEMI. Impossibile non fare un salto in questo piccolo paese di pescatori, i cui angoli sono effettivamente molto Instagram-friendly, ma che è ormai preso d’assalto dai turisti. Veniteci a orari intelligenti, se riuscite, per evitare la fiumana di gente che si riversa nei suoi luoghi.


* OASI DI VENDICARI. Una delle punte di diamante del mare siciliano, al cui interno trovate tante spiagge diverse. La più celebre è quella di Calamosche, ma date una chance anche a quella di Eloro e di Marianelli: non ve ne pentirete! Se riuscite, passate anche dalla Tonnara di Vendicari.

* SAN LORENZO. Tra Noto e Marzamemi trovate questa bella zona per fare mare, anche in contesti più attrezzati, come l’Agua Beach Resort, uno dei lidi più conosciuti in questa area, perfetto anche per un aperitivo al tramonto.

* PORTOPALO DI CAPO PASSERO. A sud di Marzamemi, invece, vi segnaliamo questo bel lembo di terra, davanti a cui troverete una bella porzione di spiaggia libera per una giornata di mare. Scendendo verso la zona di Scicli, potete fermarvi anche nella zona dell’Isola delle Correnti: tra i lidi più famosi, Scialai, Playa Carrotois e Dune Beach. Sempre proseguendo, vi segnaliamo per il mare Punta delle Formiche e Punta Cirica.

DOVE ABBIAMO MANGIATO IN ZONA:

* CAFFÈ COSTANZO (Noto). Se, come nel nostro caso, troverete chiuso il Caffè Sicilia (un’istituzione di Noto e dell’interaa sicilia), per una buona granita o un buon dolce potete venire qui.
* ARANCINA PLANET (Noto). Il miglior arancino provato in Sicilia: epico quello al ragù, ma delizioso più o meno in ogni sua versione. Prezzo sui 5€.
* BATTIMANDORLO (dintorni di Noto). Meraviglioso baglio (una sorta di masseria siciliana) a circa 15 minuti di auto dal centro di Noto in cui non solo è possibile dormire, ma anche cenare in un’atmosfera da favola. Prezzo sui 40€.

Sicilia Orientale
Battimandorlo | © Caterina Zanzi


* CORTILE ARABO (Marzamemi). Da tutti è considerato il posto per l’aperitivo o il dopocena a Marzamemi.
* DON PEPPINU (Marzamemi). Questo pare essere, invece, il posto per il gelato a Marzamemi.
* NASSA (Marzamemi). Ottimo ristorante di pesce da cui non potrete che uscire soddisfatti, a un prezzo corretto. Prezzo sui 40€.

Sicilia Orientale
Un piatto di Nassa| © Caterina Zanzi


* ZIBIBBO (Portopalo di Capo Passero). Se vi diciamo che la notte ci sogniamo ancor questo pranzo, ci credete? Tavolini vista mare e pesce freschissimo, un sogno. Prezzo sui 35€.

Sicilia Orientale
Un antipasto di Zibibbo | © Caterina Zanzi


DOVE ABBIAMO DORMITO A NOTO:

* Abbiamo dormito qui, senza però, ahimè, rimanerne particolarmente contenti. Fossi in voi, se avete budget, darei uno sguardo a questo.

Altri ristoranti consigliati che non siamo riusciti a provare:
* Caffè Sicilia (Noto)
* Manna (Noto)
* Anche gli Angeli (Noto)
* Sabbinirica A Putia d’Ercole (Noto)
* Agriturismo Il Baglietto (Vendicari)
* Dalla Terra Bistrot (Vendicari)
* Campisi (Marzamemi)
* Cialoma (Marzamemi)

SCICLI, RAGUSA, MODICA

COSA ABBIAMO VISITATO IN ZONA E DOVE ANDARE AL MARE::

* SCICLI. Prendetevi una serata per passeggiare tra le vie di questo splendido paese.

* SAMPIERI. In questa zona, da Scicli, potete venire a fare un po’ di mare. Tra i lidi in zona che vi suggeriamo, Pappafico e Ossi di Seppia. Sappiate che il mare, qui, non è memorabile, ma potete comunque fare uno stop tra la visita di una città e l’altra.

* RAGUSA. Un presepe, senza ombra di dubbio, da visitare almeno una volta nella vita. Prendetevi qualhe ora per una sosta a Ragusa Ibla, e visitarne il Duomo e i giardini Iblei. Vi segnaliamo anche Nel Garage, bel (e pricey) negozio multibrand.

* MODICA. Splendida cittadina da non mancare per nessuna ragione, insieme al suo cioccolato, di cui potete fare scorta alla celebre Antica Dolceria Bonajuto.

DOVE ABBIAMO MANGIATO IN ZONA:

* MY NAME IS TANNINO (Scicli): perfetto per un aperitivo o un dopo cena, in cui poter anche spiluccare qualcosa nel caso vi venisse fame.
* UMMARA (Scicli): ci è piaciuto talmente tanto che ci siamo andati due sere su tre. Qui la formula è quella dei piattini da condividere, e le loro canocchie e la loro tartare di gamberi rosa ce le ricorderemo a lungo. Prezzo sui 35€.
* PLANETA BUONIVINI (zona Scicli): cantina meravigliosa dove è possibile, su prenotazione, fare una degustazione con vista vigneti e farsi spedire a casa i loro (buonissimi) vini.


* SHULUQ (zona Scicli): adorabile posto per un drink al tramonto sui lettini direttamente sugli scogli.
* I BANCHI (Ragusa): bistrot del celeberrimo Duomo di Ciccio Sultano, non ci ha fatto innamorare, pur riconoscendone la sua qualità indiscussa. Prezzo sui 35€.
* ORTI DI SAN GIORGIO (Modica): a Modica, il posto per il tramonto è questo incredibile bar nel verde, ai piedi dell’omonima chiesa.
* HEMINGWAY VINERIA (Modica): venite qui per vini e taglieri di livello, da gustare sui bei tavolini all’esterno.
* ACCURSIO RADICI (Modica): bistrot del più celebre stellato Radici, ci ha piuttosto delusi.

Sicilia Orientale
Un piatto di Radici| © Caterina Zanzi



DOVE ABBIAMO DORMITO A SCICLI:
* Il nostro posto del cuore in Sicilia l’abbiamo trovato qui, nella campagna di Scicli, dove abbiamo trascorso tre giorni da favola da Casa Farlisa, una masseria meravigliosa in cui rilassarsi senza pensieri o partire, vista la posizione strategica, alla scoperta di tutta la zona. La colazione pazzesca, la piscina, addirittura la vasca idromassaggio in giardino, e soprattutto la gentilezza delle proprietarie ci rimarranno per sempre nel cuore!



Altri ristoranti consigliati in zona che non siamo riusciti a provare:
* Baqqalà (Scicli)
* Pasticceria Basile (Scicli)
* Duomo Ristorante (Ragusa)
* Locanda del Colonnello (Modica)
* Osteria dei Sapori Perduti (Modica)
* La Madia (Licata)
* Scjabica Cuoco Pescatore
* Suq Crocevia Mediterraneo
* Fresco è Bottega
* VotaVota

AGRIGENTO

COSA ABBIAMO VISITATO IN ZONA:

* VALLE DEI TEMPLI. Prenotate i biglietti online (come orario, vi suggeriamo il tramonto), lasciate la macchina al parcheggio, prendete una navetta e risalite la valle, per poi farla comodamente in discesa e con la luce giusta. L’atmosfera è, neanche a dirlo, incredibile. Non mancate, all’interno, di visitare anche il Giardino della Kolymbethra, dove potete sostare anche per un aperitivo vista templi: un bene del Fai e uno dei luoghi più belli che abbiamo mai visto.


* SCALA DEI TURCHI. A seconda che sia chiusa o aperta, decidete se trascorrerci la giornata o solo qualche ora, magari per una birretta al Lounge Beach lì accanto.

* FARM CULTURAL PARK (Favara). Bel centro culturale a poca distanza da Agrigento, in cui passare un’oretta all’interno delle sue sale, spesso allestite con mostre ed esposizioni.

Sicilia Orientale
Un’immagine di Farm Cultural Park


DOVE ABBIAMO MANGIATO AD AGRIGENTO:

* IL RE DI GIRGENTI. Assicuratevi un posto in terrazza (se riuscite, chiedete il tavolino da due a sinistra, vista templi), e godetevi una serata romantica. Prezzo sui 50€.

Sicilia Orientale
Un piatto da Re di Girgenti| © Caterina Zanzi



DOVE ABBIAMO DORMITO AD AGRIGENTO:
* Abbiamo dormito una notte qui, senza rimanerne particolarmente affascinati, al netto di un’ottima posizione, comoda anche per chi ha la macchina.

Altri ristoranti consigliati che non siamo riusciti a provare:
* Kalos
* Dacanto Wine Bar
* Trattoria Il Pescatore

ALTRE INFO UTILI SUL VIAGGIO

  • Per muoverci abbiamo noleggiato, il giorno dell’arrivo all’aeroporto di Catania, un auto con il servizio di Sicily By Car, che avevamo già utilizzato per altri viaggi in Sicilia e con cui, anche questa volta, ci siamo trovati relativamente bene. Consigliamo di prenotare l’auto con anticipo, soprattutto in alta stagione, per evitare prezzi folli.
  • Abbiamo prenotato con qualche giorno di anticipo praticamente tutti i ristoranti citati in questo articolo: nel mese di agosto, altrimenti, c’è il rischio di non trovare posto.

E voi siete mai stati in Sicilia Orientale? Avete altre segnalazioni? Ditecelo qui sotto nei commenti oppure sui social, usando l’hashtag #ConoscoUnPosto!

A questi due link, invece, trovate altre idee per gite fuori portaweekend e vacanze indimenticabili!

Avete bisogno di altri spunti? Nella Mappa di Conosco Un Posto trovate tutti i nostri posti del cuore!

CERCA NELLA MAPPA

Potrebbe interessarti anche

10 commenti

paola 25/09/2020 - 8:30 am

ragazzi siete fantastici però se parlate di catania dovete sapere che non esistono LE arancine ma solo GLI arancini! Vi adoro

Rispondi
Flavia 27/04/2021 - 6:15 pm

Ciao, un’info utile: quanti giorni avete trascorso in Sicilia?

Rispondi
Caterina Zanzi 28/04/2021 - 8:43 am

Ciao, una dozzina di giorni 🙂

Rispondi
Enrico 04/06/2021 - 9:45 am

Ciao Caterina,
avresti l’indirizzo o il sito internet della cantina (PLANETA BUONIVINI) che avete visitato? vorrei prenotare una degustazione. Grazie mille

Rispondi
Caterina Zanzi 04/06/2021 - 10:28 am

Ciao Enrico, sì, certo: https://planeta.it/territories/noto/

Rispondi
Federica Longo 28/06/2021 - 12:22 pm

Ciao Cate,
quante notti avete fatto in ogni città (catania, siracusa, noto, scicli, agrigento)?
grazie mille!!

Rispondi
Caterina Zanzi 29/06/2021 - 11:08 am

Ciao! Più o meno 3 a testa!

Rispondi
Marco 12/07/2021 - 2:53 pm

Tra 4 settimane tocca a noi (io e la mia compagna), Dormiremo a Marina di Noto per poi girare come dei pazzi scatenati in questa splendida terra. La cosa che mi spaventa di più è il noleggio auto Sicily by Car. non per il prezzo visto che ho prenotato a Febbraio, ma perchè cercano di attribuirti bolli e righe che ci sono sempre stati. Grazie di cuore per le vostre informazioni. Siete bravissimi !!!

Rispondi
Una guida essenziale e personale del nostro territorio da Valentina di Casa Farlisa - Casa Farlisa 25/02/2022 - 4:36 pm

[…] Road trip in Sicilia Orientale: cosa vedere e dove mangiare tra Catania e Agrigento […]

Rispondi
Sicilia Occidentale: cosa vedere e dove mangiare 02/07/2024 - 12:21 pm

[…] ho deciso di soffermarmi sulla parte Nord-Occidentale, tra le province di Trapani e Palermo (qui invece trovate il racconto del nostro road trip in Sicilia […]

Rispondi

Lascia un commento