Frittini e ravioli super da Zibo in Sant’Ambrogio

Dal food truck al ristorante, la strada è breve se sei bravo. E i ragazzi di Zibo, bravi lo sono. In tanti li avrete conosciuti a uno degli eventi di street food in città, ma forse non tutti sanno che da non molto hanno aperto un vero e proprio ristorante in zona Sant’Ambrogio. Il loro cavallo di battaglia rimane sempre la pasta, ma con qualche sorpresa in più. Sono stata in questo ristorante in via Caminadella una sera prima di Natale e qui vi racconto com’è!

IL PIATTO FORTE DI ZIBO: le paste

Il menu di zibo è corto e tutto tutto sommato molto semplice, nella sua suddivisione tra gli sfizi (antipasti e frittini), i ravioli e sandwich vari. Noi abbiamo scelto di iniziare con i nuggets di pollo marinati allo zenzero, impanati e fritti, serviti con salsa thai leggermente piccante e dai mondeghili, le classiche polpettine milanesi di bollito di manzo, servite con cipolle rosse agrodolci e maionese al cavolo viola. Entrambi i fritti sono impanati alla perfezione, bollenti come devono essere e super croccanti. La carne è molto saporita: arriva da La Fattoria, azienda agricola a una trentina di chilometri da Milano.

Zibo Milano Ristorante
I mondeghili | © Caterina Zanzi
Zibo Milano Ristorante
I nuggets | © Caterina Zanzi

Come piatto principale non possiamo esimerci dal provare i ravioli. Scegliamo quelli alla carbonara (ravioli di farina biologica e tuorli d’uovo, ripieni di fonduta di cacio e pepe, serviti con guanciale croccante) e i gyoza alla milanese, i tipici ravioli giapponesi con farina di riso, ripieni di ossobuco alla milanese, piastrati e serviti con una salsa di midollo e zafferano. Entrambi molto buoni, anche se abbiamo preferito questi ultimi, più leggeri e nel complesso meglio riusciti.

Zibo Milano Ristorante
I ravioli ‘carbonara’ | © Caterina Zanzi
Zibo Milano Ristorante
I gyoza alla milanese | © Caterina Zanzi

Come dessert, abbiamo ordinato ‘Autunno’, un dolce a base di cioccolato bianco, lime, cachi e granella di pistacchi. Vogliamo tornare sia per provare altri ravioli (in carta anche quelli ‘pizzocchero‘ e la pasta con le sarde) e dare una chance ai panini (si può scegliere il pastrami, la trota salmonata, il pulled pork e quello vegetariano). Abbiamo già l’acquolina in bocca!

IL POSTO: in Sant’Ambrogio

Zibo Milano Ristorante
L’esterno di Zibo | © Caterina Zanzi

Zibo ha trovato casa in via Caminadella, una delle vie dietro a corso Genova, in zona Sant’Ambrogio. Il locale è super comodo da raggiungere scendendo alla fermata della metro verde (Sant’Ambrogio) o con uno dei tanti mezzi di superficie, bus 94 su tutti. Vi sconsiglio di prendere la macchina per arrivare in zona, completamente devastata dai lavori per la nuova metropolitana.

L’ATMOSFERA: mini e carina

Zibo Milano Ristorante
Un angolo di Zibo | © Caterina Zanzi

Il locale è mini, ma non per questo meno accogliente. Semplicemente per ragioni di spazio, si mangia un pochino attaccati e nelle serate più frizzantine si rischia di alzare un po’ la voce. Per il resto, i due ragazzi in sala sono molto gentili e disponibili, e l’ambiente è molto caldo.

IL PREZZO: economico

Zibo Milano Ristorante
Un angolo di Zibo | © Caterina Zanzi

Per la nostra cena, che ha contato anche una bottiglia di vino, abbiamo speso 30 euro a testa. Senza alcoolici potreste stare anche attorno ai 20 euro, mangiando il giusto. Un prezzo che, vista anche la zona centralissima, giudicherei economico.

ZIBO
Via Caminadella 21, Milano
02 35999463
Aperto tutti i giorni (12.30-15 e 19-22) tranne domenica e lunedì

CONDIVIDI IL POST SU


Comments 1

  1. 5 posti del cuore in Sant'Ambrogio dalla colazione a cena
    Reply

    […] Zibo, nuovo locale sempre in via Caminadella, vi abbiamo parlato di recente soprattutto per via dei suoi super frittini e, soprattutto, delle paste ripiene. I loro […]

    12 gennaio, 2018

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *