Weekend sul Lago Maggiore: cosa vedere e dove mangiare a Stresa e dintorni

Se cercate una meta a un’ora da Milano per un weekend di relax sul Lago Maggiore, la zona di Stresa e dintorni fa al caso vostro. Borghi affascinanti, il lago con le sue Isole Borromee, il Mottarone per una capatina ad alta quota e ristoranti in cui mangiare bene: c’è davvero l’imbarazzo della scelta! Qui abbiamo raccolto le idee e vi raccontiamo la nostra guida alla costa piemontese del Lago Maggiore!

COSA VISITARE A STRESA E DINTORNI

*ISOLE BORROMEE. Isola Madre, Isola Bella e Isola dei Pescatori sono il trittico che compone le Isole Borromee, di cui vi avevamo già parlato approfonditamente qui. Vi consigliamo di visitarle in un tour di una giornata (o mezza giornata), che potete fare sia con i battelli di linea sia con un transfer privato. Non perdetevi, in particolare, il giardino del Palazzo Borromeo sull’Isola Bella: tra piante, statue e pavoni, è uno spettacolo inimitabile. Vi consigliamo di partire dall’imbarcadero di Stresa dove potete lasciare la macchina in un comodo parcheggio a pagamento. Info e biglietti sul sito.

Il giardino di Palazzo Borromeo sull’Isola Bella | © Dario Cosentino

*VILLA TARANTO. Se amate piante e fiori non potete non fare un giro a Villa Taranto a Verbania, un’opera d’arte botanica a cielo a aperto visitabile da metà maggio a fine ottobre. Piante rare e coloratissime, giardini terrazzati, labirinti, fontane e giochi d’acqua: una delizia per gli occhi (e anche, per chi fosse interessato, per il vostro Instagram!). Info e biglietti sul sito.

*IL MOTTARONE. Nei mesi invernali, sul Mottarone si può anche sciare. Nel resto dell’anno potete godere comunque di aria fresca e di un bel panorama, mentre i più sportivi potranno sfidare i percorsi dell’Adventure Park, adatto a bambini e adulti. Potete arrivarci in funivia partendo da Stresa oppure in macchina. Se ci andate all’ora di pranzo fermatevi all’albergo Casa della Neve, per piatti tipici e ipercalorici in un’atmosfera da baita. Sul sito del Mottarone trovate maggiori informazioni, acquistare lo skipass o noleggiare le attrezzature.

Il panorama dal Mottarone | © Dario Cosentino

*ARONA E IL SAN CARLONE. Perdetevi tra i vicoli del centro storico di Arona con i suoi palazzi e le sue chiese e poi fate una passeggiata sul lungolago, dal quale potete ammirare la costa opposta, con l’imponente Rocca di Angera. Se volete godere di una vista spettacolare e non avete paura dell’altezza, visitate il Sancarlone: la statua di San Carlo Borromeo alta 35 metri nella quale potete entrare e salire fino in cima per ammirare il panorama attraverso le fessure corrispondenti agli occhi, al naso e alla bocca del santo. Info e prezzi sul sito.

*I BORGHI. La costa piemontese del Lago Maggiore offre tanti borghi affascinanti da visitare. Spesso, in particolare durante la bella stagione, sono sede di eventi, fiere, feste di paese e sagre. Tra tutti ve ne segnaliamo tre che vale davvero la pena di vedere. Feriolo, a pochi chilometri da Stresa, sembra un piccolo presepe sul lago. Di sera, quando le luci del paese si riflettono sull’acqua, l’atmosfera diventa magica. Cannero Riviera e Cannobio sono invece nella parte più alta del lago. Cannero Riviera è incastonato in un’insenatura naturale che lo rende simile a un borgo di mare, in particolare per la fitta vegetazione mediterranea favorita dal clima. Suggestivi anche i resti dei castelli in mezzo al lago. Cannobio è invece paese di confine, l’ultimo prima della Svizzera. Seguite le discese, le scalinate e i vicoletti stretti per raggiungere il lungolago che, con le sue case coloratissime, è sicuramente uno dei paesini più belli del Lago Maggiore.

Il borgo di Cannero Riviera | © Dario Cosentino

DOVE MANGIARE A STRESA E DINTORNI

*LA RAMPOLINA. Prenotate in anticipo perché nonostante i tanti coperti non è facile trovare un tavolo in questo ristorante con vista mozzafiato sulle Isole Borromee. Affidatevi a Davide, l’oste, per un consiglio su piatti e vini, perché la scelta è davvero difficile: vi verrà voglia di assaggiare tutto. Menzione d’onore al diaframma alla brace e ai maccheroncini trafilati al bronzo con crumble di pane, pomodori confit e missutin. Prezzo medio per persona: 40/50 euro bere incluso

I maccheroncini trafilati al bronzo de La Rampolina | © Carlotta Coppo

*LA LATTERIA. I tavoli all’aperto di questo ristorante si trovano in una caratteristica piazzetta di Intra, uno dei quartieri di Verbania, con vista sulla bellissima chiesa di San Rocco. Potrete assaggiare, tra le altre cose, una frittura di pesce e verdure in una mini cassettina della frutta e un cous cous servito direttamente nella tajine. Anche la lista dei vini riserva proposte interessanti. Prezzo medio per persona: 40/50 euro bere incluso.

*IL RAPANELLO. Al Rapanello di Lesa dovreste andarci anche solo per le cozze cotte col formaggio erborinato, un vero e proprio spettacolo. E poi per la pentolaccia: vi porteranno un’ottima zuppa di pesce e quando la finirete, nello stesso sugo ci cuoceranno delle linguine. Loro dicono per due, ma la porzione è davvero abbondante e sapete bene che noi della redazione siamo tutto fuorché inappetenti. Last but not least: la cena sarà servita sul lungolago. Prezzo medio per persona: 40/50 euro bere incluso.

Le cozze all’erborinato de Il Rapanello | © Carlotta Coppo

*BATTIPALO. Il Battipalo è un piccolo chiosco sul lago con tavoli anche all’aperto dove vi sembrerà di mangiare con i piedi nell’acqua. Potete scegliere tra proposte di pesce e di carne dal menu alla carta oppure affidarvi a loro per una degustazione. Prezzo medio per persona: 40/50 euro bere incluso

*LA STRESA. Un piccolo ristorante con un dehor che affaccia su uno dei vicoli del borgo di Stresa. Il menu offre proposte di mare, di lago e di terra tra le quali, se disponibile, vi consigliamo di assaggiare il pollo ficatum, un pollo nutrito solo a fichi secchi. Prezzo medio per persona: 35/45 euro bere incluso

*CARDINI. Cardini è un ristorantino a conduzione familiare sulle colline di Stresa con una terrazza vista lago e funivia: le cabine vi passano letteralmente sopra la testa. L’ambiente è molto basic, ma le proposte della cucina, come le mazzancolle alla Don Quichotte o il lavarello alle mandorle, sono ottime. Prezzo medio per persona: 35/45 euro bere incluso

APERITIVO E DOPOCENA A STRESA E DINTORNI

*LA CASERA. La Casera è il posto dei local: una drogheria con prodotti ricercati dove bere un calice di vino accompagnato da un tagliere di salumi e formaggi seduti ai tavolini nella piazza principale di Intra.

*ESTREMADURA. Per il dopocena vi consigliamo di spostarvi a Suna, un altro quartiere di Verbania: lì trovate tanti locali con tavoli all’aperto tra cui vi consigliamo l’Estremadura, che propone ottimi drink con una vasta scelta di spirits.

*MEINA BEACH CLUB. Se siete in mood serata, il Meina Beach Club vi aspetta a bordo lago dall’aperitivo fino al dopo cena con musica, cibo e drink. Di giorno fa anche servizio spiaggia.

*SKY BAR AT HOTEL LA PALMA. L’ultimo piano dell’Hotel La Palma di Stresa vi offre una terrazza con vista sul lago dove bere un cocktail in un’atmosfera ricercata, cui i prezzi si allineano di conseguenza.

GLI ALTRI LAGHI NEI DINTORNI

*ORTA SAN GIULIO. Ritagliatevi mezza giornata per fare un giro sul Lago D’Orta: in mezz’ora di auto da Stresa potete raggiungere Orta San Giulio, uno dei borghi più belli d’Italia. Lasciate la macchina nei parcheggi a pagamento all’ingresso del paese e fate la discesa a piedi, tra scalette e vicoli suggestivi, fino ad arrivare coi piedi nell’acqua. Approfittate dei battelli di linea per visitare anche l’Isola di San Giulio: la sua basilica è un capolavoro di architettura e arte romanica. La maggior parte dei ristoranti è turistica, anche nei prezzi, ma vi consigliamo una sosta da Pan&Vino per un tagliere di salumi e formaggi, e con un’ampia scelta di vini. Se invece volete provare Villa Crespi e la cucina di Antonino Cannavacciuolo, pensateci un po’ prima.

L’isola di San Giulio vista da Orta | © Dario Cosentino

*LAGO DI MERGOZZO. Il Lago di Mergozzo è un piccolo specchio d’acqua che una volta faceva parte del Lago Maggiore. Andateci per una passeggiata o per un bagno, le sue acque sono tra le più pulite d’Italia, grazie anche al divieto di navigazione a motore. Se volete fermarvi a mangiare qualcosa vi consigliamo il ristorante La Fugascina, che prende il nome dal dolce tipico di Mergozzo, che i proprietari preparano nell’omonimo forno da sessant’anni. Se l’occasione è speciale o semplicemente volete regalarvi una cena gourmet, al Piccolo Lago vi aspetta lo chef Marco Sacco con la sua brigata e le sue due Stelle Michelin.

Uno scorcio del Lago di Mergozzo | © Dario Cosentino

DOVE DORMIRE A STRESA E DINTORNI

*LA MASCARANA. Per uno dei nostri soggiorni, siamo stati invitati e abbiamo scelto La Mascarana, quattro appartamenti nuovi di zecca sulle colline di Lesa, con una bellissima vista sul lago e una piscina che urla relax. Ogni appartamento, fornito di cucina, può ospitare fino a quattro persone tra letto matrimoniale e divano letto. La formula prevede il pernottamento e l’uso della piscina in condivisione con eventuali altri ospiti. Perfetto per un gruppo di amici! Info e prenotazioni sul sito.

La Piscina de La Mascarana | © Carlotta Coppo

E voi siete mai stati sul Lago Maggiore? Avete altre segnalazioni? Ditecelo qui sotto nei commenti oppure sui social, usando l’hashtag #ConoscoUnPosto!

A questi due link, invece, trovate altre idee per gite fuori porta, weekend e vacanze indimenticabili!

Avete bisogno di altri spunti? Nella Mappa di Conosco Un Posto trovate tutti i nostri posti del cuore!

Related posts

Weekend lungo a Formentera: cosa fare e dove mangiare

10 giorni nelle Cicladi tra Andros, Tinos e Syros

Ristoranti fuori Milano: 10 indirizzi che abbiamo provato di recente

1 commento

Ristoranti fuori Milano: 10 indirizzi che abbiamo provato di recente - Conosco un posto 14/05/2024 - 8:30 am
[…] Lago Maggiore è uno dei nostri posti preferiti per una gita fuori porta. Ci siamo tornati di recente, prenotando […]
Add Comment