Gite fuori porta in Lombardia: 10 panorami pazzeschi da conoscere

Lo sapete, amiamo Milano; ma sapete anche che ci piace girare e scoprire posti nuovi, e, per nostra fortuna, Milano si trova in una posizione decisamente strategica per delle gite fuori porta in Lombardia. Con la primavera quasi alle porte, si sa, cresce la voglia di evadere dalla città, e per questo motivo abbiamo raccolto per voi 10 indirizzi con panorami e viste pazzesche da non perdere a due ore al massimo da Milano. Queste destinazioni sono proprio adatte a tutti: molte, infatti, sono facilmente raggiungibili in auto, senza faticosi percorsi di trekking (per cui invece vi rimandiamo a questo articolo dedicato). Per scoprire quali sono, vi basta proseguire con la lettura! 

10 PANORAMI PAZZESCHI PER GITE FUORI PORTA IN LOMBARDIA

BAITA DAL VIKINGO

Il panorama dalla Baita | © Viola Bergamo

Se il nome non basta a incuriosirvi, siamo sicuri che la location e il panorama lo faranno sicuramente. Situata a nord del Lago di Como, la Baita dal Vikingo è un’ottima opzione per chi ama raggiungere panorami incredibili senza fare troppa fatica. La Baita non è solo una meta, ma anche un ristorante dove potrete gustare un buon piatto di pizzoccheri o gnocchi al formaggio accompagnati da un calice di vino della casa. Insomma, un posto sincero e senza troppe pretese, la cui vera attrazione è rappresentata dallo spettacolare panorama mozzafiato, a pochi passi dal locale, in una vera e propria terrazza naturale. Attenzione perché la strada è piuttosto stretta e tortuosa, soprattutto nei pressi della destinazione. I più sportivi, però, non potranno non arrivare in bici direttamente da Milano. Inoltre, prenotando in anticipo, è possibile anche dormire all’interno della Baita. 

BAITA DAL VIKINGO. Sorico (CO).

PIANI DEI RESINELLI

Piani dei Resinelli | © Viola Bergamo

Ci spostiamo sul lago di Lecco per un altro spettacolare panorama vista lago. Il punto di partenza per l’escursione ai Piani dei Resinelli è raggiungibile in circa 1 ora e 30 da Milano; una volta arrivati, vi consigliamo di parcheggiare nelle vicinanze del “grattacielo” (non potete sbagliarvi, anche se comunque il posto dove lasciare la macchina non manca). Da lì la passeggiata è alla portata di tutti; seguendo il sentiero, in una trentina di minuti arriverete a una passerella sospesa con il belvedere su Lecco e i suoi laghi. Il punto panoramico non è adatto a chi soffre di vertigini poiché si tratta di una passerella a strapiombo sospesa, ma per chi se la sente (o chi sfodera un po’ di coraggio), vale davvero la pena. Vi garantiamo che sembrerà quasi di essere tra i fiordi norvegesi! Naturalmente oltre al sentiero verso il punto panoramico, la zona offre diversi altri percorsi di diversa difficoltà, se voleste allungare un po’ il giro. 

PIANI DEI RESINELLI. Abbadia Lariana (LC).

SIGHIGNOLA – BALCONE D’ITALIA

© My Lake Como

Soprannominato “Il Balcone d’Italia”, al confine tra Italia e Svizzera, Sighignola sicuramente non può mancare nella nostra lista delle gite fuori porta in Lombardia con panorami pazzeschi. Qui il belvedere è raggiungibile sia a piedi, partendo da Lanzo (il percorso però non è dei più semplici!), sia comodamente in auto, che può essere lasciata in prossimità del ristorante “La Baita”. La terrazza panoramica si trova a circa 1km di distanza ed è facilmente raggiungibile a piedi. E se siete fortunati, con una giornata particolarmente limpida il vostro sguardo può spaziare fino al Monte Rosa e al Cervino!

SIGHIGNOLA – BALCONE D’ITALIA. Lanzo D’intelvi (CO).

FUNICOLARE COMO/BRUNATE

Il panorama da Brunate | © Viola Bergamo

Decisamente una delle nostre destinazioni preferite in Lombardia e tra quelle raggiungibili più facilmente anche senza macchina. Per arrivare a questo splendido punto panoramico sul lago di Como, vi basterà recarvi a Como e, arrivati in Piazza de Gasperi, troverete la funicolare che vi porta a Brunate. Da qui, si può raggiungere in soli 7 minuti un punto panoramico da cui poter ammirare una vista meravigliosa che spazia per chilometri sul Lago di Como. Il servizio è disponibile tutti i giorni (6-22:30), il sabato fino a mezzanotte, e il biglietto andata/ritorno costa 5.70€. 

FUNICOLARE COMO-BRUNATE. Como (CO).

LAGO DI ANNONE

Lago di Annone | © Viola Bergamo

A solamente un’ora da Milano, il lago di Annone è una destinazione solitamente poco affollata e calma anche nel weekend. Sebbene non si tratti di una vista da un punto sopraelevato, è perfetto se cercate un’alternativa tranquilla per una passeggiata nella natura circondati da un panorama suggestivo in riva al lago. Raggiungibile in meno di 20 minuti a piedi dal centro di Annone Brianza, è per noi è un’ottima opzione per passare una giornata anche in solitaria, in compagnia di un buon libro. E se la vista lago vi facesse venire voglia di un bagno, vi lasciamo qui alcuni spunti per location ideali per fare il bagno in Lombardia. 

LAGO DI ANNONE. Annone di Brianza (LC).

CAMPANILE DI SAN NICOLÓ

© Campanile di Lecco

Questa destinazione ci è rimasta particolarmente nel cuore perchè presenta un panorama decisamente più particolare degli altri presenti in questo articolo. Non stiamo infatti parlando di ambienti naturalistici e immersi nel verde, ma di un punto panoramico unico in città, a Lecco. Il Campanile di San Nicolò, con i suoi 96 metri di altezza è tra i più alti d’Europa e permette di godere di una vista spettacolare a 360° sulla città, le montagne e il lago circostante. È possibile visitarlo solo in alcune giornate durante l’anno e su prenotazione. Per tutti i dettagli su giorni e orari vi consigliamo di consultare questo link.

CAMPANILE DI SAN NICOLÓ. Lecco (LC).

SACRO MONTE DI VARESE

La vista dal Sacro Monte | © Viola Bergamo

Un must in primavera/inizio estate, soprattutto per ammirare il tramonto. L’itinerario pedonale del Sacro Monte di Varese parte dalla località Prima Cappella a S. Maria del Monte ed è lungo circa 2 km. Nel complesso, il cammino è ‘scandito’ da 14 cappelle e regala una vista bellissima sulla città. Il percorso è adatto a tutti, in particolare agli appassionati di arte e natura. Nei pressi di questa destinazione è infatti possibile visitare la Casa Museo Lodovico Pogliaghi e La Cripta Romanica del Sacro Monte. Dal Sacro Monte è possibile proseguire poi il percorso per arrivare al Forte Di Orino, che secondo noi merita assolutamente una visita. 

SACRO MONTE DI VARESE. Varese (VA).

EREMO DI SANTA CATERINA DEL SASSO

Eremo di Santa Caterina | © Viola Bergamo

L’eremo di Santa Caterina è tra gli indirizzi che promettono una delle viste più suggestive sul Lago Maggiore. Situato nel comune di Leggiuno, in provincia di Varese, è incastonato nella roccia a strapiombo sul lago e, oltre alla pace e alla vista, merita sicuramente una visita approfondita all’interno. Attraversando il portico è possibile accedere alla chiesa che presenta numerosi affreschi. L’eremo di Santa Caterina è facilmente raggiungibile in macchina; da qui si può arrivare a destinazione direttamente a piedi scendendo una scalinata di 168 scalini, o per mezzo dell’ascensore con accesso nei pressi del parcheggio, al costo di 1€. 

EREMO DI SANTA CATERINA DEL SASSO. Leggiuno (VA).

CHIESA DI SAN BERNARDO

© North Lake Como

Torniamo sul Lago di Como e a un altro itinerario che promette un panorama mozzafiato. La chiesa di San Bernardo, che risale al 1700, rappresenta una visita molto gettonata soprattutto d’estate, dopo la festa dedicata all’omonimo patrono, molto sentita e partecipata nella zona. La destinazione dista poco più di 2 ore da Milano, ma ne vale davvero la pena. Questa località si presta bene anche agli appassionati di trekking, perché da qui partono diversi percorsi di diversa difficoltà e durata.

CHIESA DI SAN BERNARDO. Musso (CO).

CASTELLO DI VEZIO

© Castello di Vezio

Questa location è davvero suggestiva e regala degli scorci incredibili della zona di Varenna. Durante l’anno, in alcuni momenti, il castello ospita inoltre mostre ed esposizioni che lo rendono una meta interessante non solo per gli appassionati di paesaggi e natura. Tra le curiosità che caratterizzano il castello, vanno citate le sculture dei fantasmi realizzate con garze e gesso. Se siete amanti del genere, il luogo è protagonista di diverse leggende: in alcune di queste si racconta che la Regina Teodolinda abbia trascorsi i suoi ultimi anni in questo luogo e il suo fantasma vaghi ancora tra le stanze di pietra – chissà, forse ad ammirare anche lei il panorama. L’ingresso al castello ha un costo di 5€ ed è visitabile solo in alcuni momenti durante l’anno, da marzo ad ottobre. Vi consigliamo comunque di rimanere aggiornati sul loro sito per tutte le info.

CASTELLO DI VEZIO. Perledo (LC).

Voi avete altre gite fuori porta in Lombardia da consigliarci? Ditecelo qui sotto, oppure sulla nostra pagina Instagram!

Siete sempre alla ricerca di spunti per le vostre gite fuori porta? Date un’occhiata alla nostra sezione dedicata!

Bisogno di ispirazione? Date un’occhiata alla nostra sezione dedicata alle gite fuori porta!

Related posts

Ristoranti fuori Milano: 10 indirizzi che abbiamo provato di recente

10 rifugi in Lombardia per passeggiate indimenticabili

20 bellissimi murales a Milano da visitare

1 commento

Gite fuori porta al lago: 15 idee perfette per l'estate - Conosco un posto 02/07/2024 - 12:12 pm
[…] Di ville meravigliose sul lago di Como ce ne sono a bizzeffe, ma Villa Monastero è di certo una delle più belle. Nata come monastero femminile cistercense alla fine del XII secolo, è diventata nel tempo una residenza nobiliare e oggi è una Casa Museo che ospita uno splendido Giardino Botanico e un prestigioso Centro Congressi (dove si tengono i corsi estivi della Scuola Italiana di Fisica!). Al di là delle 14 sale interne, ricche di arredi originali e opere d’arte, vero punto forte della Villa è il giardino botanico con i suoi punti panoramici sul lago davvero imperdibili. Qui trovate gli orari per ogni mese di apertura e potete anche comprare i biglietti direttamente online, una buona idea vista l’affluenza estiva. La Villa si raggiunge facilmente da Varenna quindi finita la visita, non possiamo che consigliarvi di fare un giro in questo adorabile paesino, magari percorrendo la Passeggiata degli Innamorati dall’imbarcadero fino al centro. Se invece avete voglia di riprendere la macchina, a soli 10 minuti potete visitare il Castello di Vezio. […]
Add Comment