Ristoranti a Milano: 10 indirizzi che abbiamo provato questo mese

Marzo ci ha regalato l’opportunità di esplorare e rimanere stupiti da altri 10 ristoranti a Milano, seguendo la nostra inesauribile passione per le esperienze culinarie. Tra una nuovissima enoteca che abbiamo già frequentato più volte, un’osteria toscana che sembra una balera e persino un posto gestito da un’unica persona, ecco i nostri racconti!

10 RISTORANTI A MILANO CHE ABBIAMO PROVATO DI RECENTE

DEPOSITO ENOTECA

Siamo stati già due volte in questa nuovissima enoteca in Porta Venezia nonostante abbia aperto da poche settimane perché, sebbene la scelta nel campo certamente non manchi (specie nell’ultimo periodo, visto che i wine bar a Milano sono il trend del momento), qui si sta davvero bene. Oltre a centinaia di referenze, specie naturali, per quanto riguarda il vino, da Deposito Enoteca si esce soddisfatti anche grazie al cibo: la carta è stringata (ma non così tanto, trattandosi di un’enoteca con piccola cucina) e divisa tra dispensa, crudi, vegetali, quinto quarto e pietanze principali. Noi abbiamo assaggiato quasi tutte le portate – da quelle più semplici, come i taglieri di formaggi e salumi, l’ormai onnipresente pane burro e acciughe e la tartare -, a quelle un pochino più elaborate. Vi consigliamo in assoluto il delizioso vassoio di lattuga romana alla brace con pecorino e tuorlo, i finocchi gratinati con stracchino e arance e la ricciola con carciofo alla brace e senape in grani. Ottimi anche i dessert. I prezzi sono allineati con zona e mercato (considerate una trentina di euro per uscire sazi, a cui aggiungere il prezzo del calice o della bottiglia), l’ambiente è molto piacevole – con possibilità di stare al bellissimo bancone o a uno dei tavolini -, e il servizio davvero gentile e amichevole. Promossissimo!

DEPOSITO ENOTECA. Via Felice Casati 1, Milano. 339 114 8520. Aperto tutti i giorni (18-1) tranne domenica e lunedì.

LA TERZA CARBONAIA

Nel 2019 vi avevamo detto che saremmo tornati, e infatti lo abbiamo fatto. La Terza Carbonaia è un’osteria toscana che ha fatto della carne (soprattutto alla brace) il suo fiore all’occhiello. Vi accorgerete non appena varcato l’ingresso, a due passi da Porta Venezia, che il locale è davvero davvero grande. Se riuscite, noi vi consigliamo di farvi riservare un tavolo nell’ultima sala, una sorta di veranda coperta che ci ha ricordato un po’ la Balera dell’Ortica. Il menu propone diversi antipasti e primi piatti classici della tradizione italiana, ma noi siamo andati dritti sui secondi piatti di carne, come la tagliata con rucola e grana, buonissima anche in modalità super sottile e lo Chateaubriand di manzo, considerato uno dei più pregiati tagli di carne bovina, di una tenerezza davvero commovente. Il conto è stato di 35€ a testa, che ci azzardiamo a definire “economico” nel panorama milanese odierno. Tenete conto solo che il servizio e l’ambiente sono molto informali: perfetto per una cena tra amici, forse meno per un appuntamento romantico.

LA TERZA CARBONAIA. Via Degli Scipioni 3, Milano. 0229525531. Aperto da lunedì a sabato (11-15 e 19-00, lunedì solo sera).

TEGAMINO’S

La salsiccia e patate di Tegamino’s | © Caterina Zanzi

Tra le nostre tipologie di pizze preferite c’è sicuramente quella al tegamino che, pur vantando una certa altezza, è bella ariosa, ma croccante e generalmente molto più leggera di altre tipologie di pizza. L’abbiamo quindi provata, in versione delivery direttamente dal sito del locale (ma si può fare anche take away oppure mangiarla in loco in modo molto ‘spartano’) da Tegamino’s, insegna in zona De Angeli che propone, nomen omen, una pizza al tegamino piccolina e soddisfacente. Grazie anche ai buon ingredienti con cui era farcita e alla giusta cottura, l’abbiamo decisamente apprezzata: buona la classicissima salsiccia e patate, eccellente quella più particolare con friarelli e ‘nduja. Tante le opzioni tra cui ordinare (la si può anche ‘personalizzare‘), prezzo in linea (circa 10€, di media, a pizza). Da riordinare, specie la domenica sera.

TEGAMINO’S. Via Faruffini 9, Milano.  346 361 6180. Aperto tutti i giorni (12-15 e 18-22:30) tranne lunedì e domenica a pranzo.

MOTTO

A gennaio vi avevamo segnalato questa nuova apertura di Sidewalk Kitchen, format in via Bonvesin della Riva che tanto ci piace. Qui le insegne ruotano con frequenza ed è possibile scegliere le specialità di uno o più posti e accomodarsi dove si preferisce. Noi, come al solito, abbiamo assaggiato un po’ di tutto (compresi i sempre eccellenti katsusando di Katsusanderia), ma non ci siamo certo lasciati sfuggire i nuovi handroll di Motto, proposti anche loro dallo chef Tokuyoshi e della fida socia Alice Yamada. Non ci hanno deluso: questi temaki avvolti in una croccantissima alga nori sono farciti di riso cotto alla perfezione e diverse tipologie di pesce crudo, tra cui abbiamo provato il salmone, il tonno e la delicatissima quanto convincente ombrina. Li abbiamo assaggiati accompagnati da un calice di vino nell’attigua Enoteca Frizzante, alla modica cifra di 13€ per un set di tre handroll.

MOTTO. Via Bonvesin de la Riva 3, Milano. Aperto tutti i giorni (12-15 e 19-23) tranne lunedì.

10 CORSO COMO CAFÉ

Tra i locali più belli che buoni a Milano – specie in relazione al prezzo – c’è sicuramente 10 Corso Como Café, il cui bar-ristorante non è sicuramente all’altezza del meraviglioso concept store e della galleria d’arte attigui. Pur essendone perfettamente consapevoli, trovandoci in zona e avendo voglia di una pausa veloce ed esteticamente soddisfacente (oh, siamo umani anche noi), ci siamo diretti all’interno del café, per rilassarci in un’atmosfera sicuramente magica. Tutto, qui, è curato nel minimo dettaglio, la clientela è ovviamente molto cool (e principalmente straniera), e non possiamo negare che si tratti di un angolo veramente unico, sia all’interno che nel dehors. I prezzi riflettono tutto ciò, motivo per cui vi consigliamo, eventualmente, di fermarvi per un drink e basta: per i nostri due semplicissimi margarita (ben fatti, ci mancherebbe, e accompagnati da tre piccoli piatti con mandorle, olive e patatine) il conto è stato di 30€, a fronte di un servizio lento e non esattamente cordiale. Una volta ogni tanto tocca ricordarsi dell’anima più patinata e respingente di questa città.

10 CORSO COMO CAFÉ. Corso Como 10, Milano. 02 2901 3581. Aperto tutti i giorni (11-00).

BOTOI

Scommettiamo che Botoi sarà il ristorante più sorprendente in cui andrete prossimamente? Innanzitutto sorprende il proprietario Lodovico che, cosa davvero unica a Milano, gestisce il proprio locale tutto da solo: dall’ordinazione al servizio, dalla cucina alla cassa, tutto è in mano a lui. Non è un azzardo definire un vero e proprio one man show condotto senza cedimenti, che comunque sarebbero assolutamente consentiti e perdonabili data la peculiarità del locale. Sorprende l’ambiente che, nonostante la ristrettezza degli spazi (non ci sono più di una decina di coperti), è caldo e accogliente e ricorda quei locali parigini dell’XI arrondissement. Sorprende la cucina, un riuscitissimo mix tra sapori italiani, francesi e orientali che ci ha proprio convinto: abbinamenti originali, gusti dosati perfettamente, cotture giustissime e porzioni corrette sono le caratteristiche che abbiamo riscontrato in tutti i piatti che abbiamo assaggiato. Vale a dire il carciofo con salsa all’aglio e katsuobushi, il crudo di pesce con puntarelle, mandarino e paté di alghe bretoni, i ravioli di manzo con salsa al topinambur e funghi cardoncelli, i tagliolini all’aneto con totanetti, la quaglia arrostita con salsa di carote e cime e la torta con la quale abbiamo concluso. Sorprende, infine, il conto, visto che i 45 euro a testa spesi rappresentano il miglior rapporto qualità prezzo che abbiamo trovato a Milano da parecchio tempo a questa parte. Scommettiamo che state già prenotando (magari non tutti insieme… :D)?

BOTOI. Piazzale Lavater 2, Milano. 3392128250. Aperto tutti i giorni (19:30-22) tranne lunedì e domenica.

SHOO LOONG KAN

© Tommaso Prada

Sho Loong Kan è solo l’ultimo dei tantissimi ristoranti di hot pot che ultimamente stanno aprendo in città e noi ci siamo subito fiondati in zona Monumentale (avete già visto anche il reel che gli abbiamo dedicato, vero?) per provare il primo locale italiano di una grandissima famiglia che conta quasi 900 ristoranti nel mondo e che in questa incarnazione milanese è gestito dal team in passato già alla guida di Osaka in zona Moscova. In un ambiente tradizionale e un po’ kitsch (ma che noi ovviamente apprezziamo!) abbiamo ordinato da un menu sterminato: si parte scegliendo i brodi (c’è anche quello con ossa di maiale, oltre ad altri vegetariani), si selezionano le pietanze crude e si passa subito all’azione. Cuocere carne, pesce verdure, pasta, funghi e i tantissimi altri cibi disponibili nella grande casseruola è davvero appagante, sia dal punto di vista del gusto – il cibo è davvero buono – sia perché questo particolare piatto favorisce la convivialità ed è quindi perfetto per una cena in compagnia. Non mancano brevi spettacoli folkloristici che movimenteranno ulteriormente la vostra serata e anche il prezzo è felice, visto che difficilmente spenderete più di 40 euro a testa.

SHOO LOONG KAN. Via Farini 21, Milano. 3242866666. Aperto tutti i giorni (lun-ven 12-15 e 18-00, sab-dom 12-00).

VINERIA DI VIA STRADELLA

Prima che le enoteche con cucina andassero di moda, la Vineria di Via Stradella, situata tra la fermata Lima e il Caffé degli Artisti, era già lì. Ultimamente ci siamo tornati spesso, sempre in quattro o cinque, principalmente per bere e spizzicare qualcosa. In queste occasioni è capitato che il personale si fermasse per scambiare due chiacchiere, soprattutto per un commento sulla scelta delle bottiglie e i relativi prezzi per non avere sorprese. L’ultima volta abbiamo provato una coppia di bottiglie che ci ha soddisfatto, un rosé e una bollicina, accompagnate da due taglieri con buoni formaggi, salumi con pane e focaccia, che ci sono valsi per cena. In generale l’ambiente è poco pretenzioso, con un spazio esterno e un interno accogliente, molto consono a una bevuta post-lavoro. I posti devono farti sentire bene, mica un ospite, e abbiamo pagato poco più di 25 euro a testa, il che non guasta. Forse è arrivato il momento di provare anche qualche piatto caldo.

VINERIA DI VIA STRADELLA. Via Alessandro Stradella, 4/A, Milano. 02 8907 6506. Aperto tutti i giorni (lun-giov 11.30-00, tranne il martedì chiusura alle 22, ven-sab 11:30-01, domenica 17-21).

TRATTORIA BOLOGNESE DA MAURO

A Milano c’è sempre tanta curiosità nel provare le nuove aperture (e ci sta) ma – ahinoi – non di rado si rischia di rimanere delusi, soprattutto in merito al rapporto qualità-prezzo. Motivo per il quale, molto spesso, si sente il bisogno di trovare rifugio in posti meno modaioli e più di sostanza, in cui mangiare bene e abbondantemente spendendo poco. Trattoria Bolognese da Mauro è esattamente uno di quei posti e noi, dopo tanti anni, continuiamo ad amarlo molto per questo (e per il conto economico). Quando ci siamo tornati di recente siamo stati felici di (ri)trovare il vino sfuso della casa, lo gnocco fritto coi salumi, i primi preparati con la pasta fresca fatta in casa e la cotoletta alla bolognese (quella con prosciutto e formaggio fuso sopra). Il piatto che ci ha fatto davvero perdere la testa? La gramigna con salsiccia: da urlo. La spesa media si aggira attorno ai 25€ escluse bevande e il posto si presta molto anche a pranzi e cene in gruppo.

TRATTORIA BOLOGNESE DA MAURO. Via Lombardini 14, Milano. 32041611702. Aperto tutti i giorni (20-24, sab-dom anche pranzo 12:30-14) tranne lunedì.

GLORY POP

Una nuova apertura che non ci deluso per niente è Glory Pop; pizzeria in zona Buonarroti di cui vi abbiamo già dato un assaggio in un nostro reel. Il bello di questo locale vivace e colorato, decorato con vinili appesi alle pareti, juke-box e scritte al neon, è che propone sia le classiche pizze napoletane che quelle sottili e croccanti che ci piacciono tanto, da 180gr. Ci siamo stati per pranzo e abbiamo provato proprio quest’ultime, smezzandocene una con ragù di carne, provola affumicata e cialde di Parmigiano Reggiano e l’altra con spianata calabra, caciocavallo e filetti di peperoni grigliati: promossissime entrambe! Servizio rapido e cortese e prezzi in linea con quelli della concorrenza: considerate una ventina di euro, incluse bevande. 

GLORY POP. Via Correggio 14, Milano. 0247707717. Aperto tutti i giorni (12-14:30 e 19-23, ven-sab-dom chiusura posticipata di mezz’ora).

Voi avete mai provato uno di questi ristoranti a Milano? Come vi siete trovati? Ditecelo qui sotto, oppure sulla nostra pagina Instagram!

Questa compilation vi è piaciuta? Qui trovate tantissimi altri ristoranti a Milano che abbiamo provato!

Bisogno di ispirazione? Date un’occhiata alla nostra mappa sempre aggiornata!

Related posts

Nuovi ristoranti a Milano: 10 indirizzi da non perdere a luglio

10 gelaterie con opzioni vegane a Milano da provare quest’estate

Ristoranti fuori Milano: 10 indirizzi che abbiamo provato di recente