A pranzo da Kappou Ninomiya, ottimo ristorante giapponese a Gambara

Se ci leggete dagli inizi, sapete già quanto amiamo andare alla scoperta dei nuovi ristoranti giapponesi a Milano, e oggi è il turno di Kappou Ninomiya. Questo nome, però, per quanto nuovo, rievoca i sapori di uno dei nostri posti del cuore in materia, da sempre: Fukurou. Ve ne avevamo parlato molto, tra i nostri ristoranti giapponesi preferiti a Milano, con la sua trasformazione in ramen bar, e poi, nelle stories su Instagram, con la chiusura della sua storica sede, davanti al Trivulzio in zona De Angeli.

Da poche settimane, finalmente, lo chef Yoshikazu Ninomiya ha riaperto poco più in là, a due passi da Gambara, con un menu che ricalca fedelmente quello di Fukurou ma che sorprende sempre per bontà e cura. Ci siamo stati a pranzo e, già, non vediamo l’ora di farvi ritorno.

Abbiamo provato Kappou Ninomiya e qui vi diciamo com’è!

IL MENU DI KAPPOU NINOMIYA: veramente giapponese

Noi siamo stati da Kappou Ninomiya a pranzo, quando il menu è leggermente più stringato alla sera: a cena, infatti, si popola di altre pietanze tra cui vari tipi di maki, piatti più elaborati come il roastbeef di wagyu o i soba. Anche a mezzogiorno, comunque, la carta è un viaggio nella tradizione giapponese, sia calda che fredda. Ci sono le jubako, cioè scatole simili alle bento con al proprio interno ogni bontà, i teishoku, cioè lunch set comprensivi di un piatto principale accompagnato da riso al vapore, verdure sotto sale e zuppa di miso), ramen e omusubi, polpette di riso ripiene di salmone, tonno o altre delizie che avrete sentito chiamare anche onigiri.

COME SI MANGIA DA KAPPOU NINOMIYA: divinamente

Edamame e mozukusu | © Caterina Zanzi

Per iniziare, abbiamo ordinato due piccoli antipastini o contorni: dei croccantissimi edamame e una delle nostre ossessioni, i mozukusu, alghe mozuku sottoaceto, orgoglio di Okinawa nonché superfood e goduria pura per il palato.

Jubako Kaisen Special | © Caterina Zanzi

Ci siamo poi fatti tentare, come piatti principali, dallo Jubako Kaisen Special: una mastodontica scatola ripiena di riso cotto al vapore, foglie di shiso e diverse qualità di pesce, dal gambero rosso fino alle uova di merluzzo, dalle uova di salmone fino alle capesante. Un trionfo di sapori, delicati e insieme decisi, che vi lascerа sazi oltre che molto, molto, molto felici.

Salmone alla griglia | © Caterina Zanzi

Abbiamo voluto provare anche uno dei lunch box: indecisi se provare quello a base di pollo fritto, di tonkatsu (la cotoletta giapponese) o di hamburger steak giapponese, alla fine abbiamo optato per quello con il salmone alla griglia, servito in una porzione piщ che abbondante e accompagnato da zuppa di miso, verdure sotto sale e un assaggino del giorno. Nella sua semplicitа, questa box ci ha sorpreso per l’equilibrio tra i diversi sapori e, ovviamente, per la bontа dei tre trancetti di salmone. 

Torneremo? Sicuramente, e magari alla sera, per provare piatti che già ci stanno facendo venire l’acquolina in bocca, come l’omelette giapponese, le ostriche e l’anguilla.

L’ATMOSFERA DI KAPPOU NINOMIYA: una sala da scaldare

Il bancone | © Caterina Zanzi

Kappou Ninomiya si presenta come una sala abbastanza raccolta, con non molti tavoli e un bel bancone con lo chef e la brigata all’opera: il termine stesso “kappou”, d’altra parte, indica che i posti a sedere e la cucina si trovano nel medesimo luogo. Forse per via dell’apertura recentissima, il locale è a nostro gusto un po’ spoglio, e una ‘riscaldata’ all’ambiente non guasterebbe. Il servizio, in compenso, è molto gentile e rilassato.

I PREZZI DI KAPPOU NINOMIYA: proporzionati

I prezzi di Kappou Ninomiya si attestano sulla fascia medio-alta (ma senza esagerazioni) che connota questo tipo di ristoranti giapponesi a Milano. A pranzo, tenete in conto una trentina di euro a testa per uscire sazi, mentre alla sera lo scontrino medio potrebbe alzarsi fino ai 50. Un prezzo ragionato e, secondo noi, assolutamente proporzionato alla qualità degli ingredienti e alle preparazioni che vengono proposte.

KAPPOU NINOMIYA
Via Fra Galgario 4, Milano
02 91557472
Aperto tutti i giorni (12-15 e 19-22:30, dom solo pranzo) tranne lunedì e l’ultima domenica del mese

INFORMAZIONI UTILI:

IL MENU DI KAPPOU NINOMIYA : piatti crudi e cotti della tradizione giapponese

IL PREZZO DI KAPPOU NINOMIYA: sui 30€ a pranzo, sui 50€ a cena

L’AMBIENTE DI KAPPOU NINOMIYA: da scaldare, ma comunque piacevole

COME PRENOTARE DA KAPPOU NINOMIYA: telefonicamente (10:30-12 e 17:30-19) 

COME ARRIVARE DA KAPPOU NINOMIYA: con la metro rossa (fermata Gambara)

Conoscevate già il ristorante Kappou Ninomiya? Lo avete già provato? Fatecelo sapere qui sotto, oppure sulla nostra pagina Instagram!

Vi piacciono i ristoranti etnici a Milano? Qui trovate la nostra categoria dedicata!

Avete bisogno di altri spunti? Nella Mappa di Conosco Un Posto trovate tutti i nostri posti del cuore!

Related posts

Nuovi ristoranti a Milano: 10 indirizzi da non perdere a luglio

10 gelaterie con opzioni vegane a Milano da provare quest’estate

Ristoranti fuori Milano: 10 indirizzi che abbiamo provato di recente

3 commenti

I POSTI PREFERITI DI CONOSCO UN POSTO - Conosco un posto 06/11/2023 - 12:35 pm
[…] KAPPOU NINOMIYA (Gambara, €€€) […]
Nuovi ristoranti a Milano: 10 indirizzi da non perdere a dicembre - Conosco un posto 12/12/2023 - 11:31 am
[…] una cena in queste fredde serate invernali. I proprietari sono gli stessi del nostro tanto amato Kappou Ninomiya, motivo in più per andarci al più […]
Ristoranti a Milano: 10 indirizzi che abbiamo provato questo mese - Conosco un posto 22/01/2024 - 11:48 am
[…] Kappou Ninomiya sia uno dei nostri ristoranti giapponesi tradizionali preferiti a Milano non è un mistero. Che il ramen che mangiavamo da Fukurou anni e anni or sono fosse speciale, nemmeno. Che via […]
Add Comment