Una cena romantica al Ronchettino, osteria milanese ‘shabby chic’

Di recente abbiamo voluto provare un’altra osteria lombarda a Milano: è stata la volta de Il Ronchettino, che a casa un poco oltre Gratosoglio in una cascina che potremmo definire ‘shabby chic’. Ecco come si mangia in questo ristorante parecchio romantico!

IL PIATTO FORTE DE IL RONCHETTINO: porzioni abbondanti

Il menu è costituito da una proposta prettamente lombarda, con qualche piccola incursione nella cucina emiliana. Tra gli antipasti, trovate piatti come lo gnocco fritto con prosciutto crudo dolce d’Osvaldo, il flan di cavolo nero, granella di noci e fonduta di parmigiano, nervetti di vitello e mondeghili in salsa di pomodoro. Noi li abbiamo provati tutti e ci sono piaciuti, con una menzione d’onore alle classiche polpettine milanesi, immerse in un sugo delizioso.

Ronchettino Milano
I mondeghili | © Caterina Zanzi

Tra i primi piatti, scegliamo di provare i due piatti ‘forti’ del locale: il risotto carnaroli alla milanese (buono senza essere assolutamente eccezionale) e il molto più saporito risotto con pere, porri e taleggio brembano. Per chi non ama questo piatto, in carta potete trovare anche i passatelli asciutti con salsiccia, pecorino e cime di rapa e le mezzelune ripiene di crema di sedano rapa, ragù d’anatra e foie gras.

Ronchettino Milano
Il risotto alla milanese | © Caterina Zanzi
Ronchettino Milano
Il risotto pere porri e taleggio| © Caterina Zanzi

Come secondi, optiamo per una classicissima cotoletta alla milanese di vitello, a orecchia d’elefante: gigantesca ma un bel po’ troppo burrosa. Molto meglio le altre due portate: la guancia di manzo bollita e la tagliata di manzo.

In conclusione, nessun piatto ci è sembrato davvero stupefacente, anche se un plauso va alle porzioni super generose. 

Ronchettino Milano
La cotolletta a orecchia d’elefante| © Caterina Zanzi

Ai dolci, purtroppo, non siamo riusciti ad arrivare: sarà per la prossima volta provare una creme brulè o la tarte tatine. Ottima cantina dei vini, personale molto gentile.

IL POSTO: a Gratosoglio

Ronchettino Milano
L’esterno de Il Ronchettino| © Caterina Zanzi

Per arrivare al Ronchettino, meglio essere in macchina: questo ristorante, infatti, ha casa nella periferia sud di Milano, poco oltre Gratosoglio. Il parcheggio non sarà un problema, vista la zona! Altrimenti, potete prendere dal centro il tram 3, che arriva proprio davanti al posto oppure un taxi, considerando una corsa media notturna da 20-30 euro.

L’ATMOSFERA: romantica

Ronchettino Milano
Un tavolo de Il Ronchettino| © Caterina Zanzi
Ronchettino Milano
Un tavolo de Il Ronchettino| © Caterina Zanzi

L’ambientazione del Ronchettino è in stile rustico, con i mattoni a vista, ma estremamente curata, e simile a quella di Al Garghet, per intenderci, anche se per me un pochino meno d’impatto rispetto a quest’ultimo. Si entra da un giardino molto carino e illuminato da lucine (tenetelo presente per le giornate estive, dev’essere una favola!), mentre dentro l’impressione è quella di una cascina ‘shabby chic’. In ogni caso, si sta bene: i tavoli delle diverse sale sono ben distanziati e non si rischia di dover alzare la voce per comunicare col vicino. Lo consiglierei soprattutto per una cena di coppia o in famiglia.

IL CONTO: sui 50 euro

Ronchettino Milano
L’ingresso de Il Ronchettino| © Caterina Zanzi

Lo scontrino medio del Ronchettino si allinea con quelli delle altre trattorie milanesi in città: per una cena completa dovreste uscire spendendo all’incirca una cinquantina di euro. Un prezzo a mio parere un pochino alto, ma proporzionato a quello dei ‘competitor’.

ANTICA OSTERIA IL RONCHETTINO
Via Lelio Basso 9, Milano
342 5643955
Aperto tutti i giorni (12:30-14 e 19:45-22) tranne lunedì

[codepeople-post-map tag=”Ronchettino”]
CONDIVIDI IL POST SU


Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *