#ConoscoUnLibro: 5 opere di Haruki Murakami da leggere assolutamente

C’è chi lo ama e chi lo odia. Forse perché rimanere indifferenti a una scrittura come quella di Haruki Murakami è impossibile. Non sono una critica, per cui senza tanti fronzoli, vi dirò: io lo amo. E, secondo me, ci sono (almeno) 5 suoi libri che non potete non aver letto.

Libri Haruki Murakami
I miei libri di Haruki Murakami | © Caterina Zanzi

* L’UCCELLO CHE GIRAVA LE VITI DEL MONDO
Il mio romanzo preferito di Murakami e quello che, per me, racchiude davvero tutta la sua poetica. Ci sono le sue solite situazioni completamente surreali, i gatti, le scomparse senza apparenti spiegazioni e un’amalgama di personaggi assurdi quanto misteriosi. La mia citazione preferita: Mi domando se sia realmente possibile capire perfettamente un’altra persona. Anche quando ci sforziamo di conoscere qualcuno mettendoci tutto il tempo e la buona volontà possibili, in che misura possiamo cogliere la sua vera natura?. 

* A SUD DEL CONFINE, A OVEST DEL SOLE
Forse il libro più realistico di Murakami, eppure anche questo incantato e incantevole. È una storia d’amore delicata e poetica in cui si intrecciano presenza e abbandono: a un certo punto, quando tutto sembra ‘a posto’, qualcuno ricompare e mette in discussione tutto quello che è stato costruito (o abbattuto) nel frattempo. La mia citazione preferita: Le promesse, seppur vaghe, rimangono per sempre scolpite nell’animo.

* KAFKA SULLA SPIAGGIA
Gli esperti lo definiscono un romanzo “realista magico”, io lo definisco semplicemente incredibile. Due le storie parallele che si intrecciano: quella di un quindicenne su cui grava una profezia edipica, e quella di un signore anziano che sa parlare con i gatti. Anche se Tamura e Nakata non si incontrano mai, le loro vicende sono legate in maniera complessa da eventi fantastici e misteriose coincidenze, basate sul tema della memoria e dei ricordi. La mia citazione preferita: Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c’è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi è entrato. Sì, questo è il significato di quella tempesta di sabbia.

* DANCE DANCE DANCE
Perdita e abbandono sono al centro di questo romanzo, e non vi posso dire di più perché la stessa trama del romanzo sarà una scoperta. Non perdetevelo. La mia citazione preferita: Sono momenti che capitano a tutti, – dissi. – Siamo esseri umani, non progressioni geometriche.

* TOKYO BLUES NORWEGIAN WOOD
È forse il libro più famoso di Murakami e quello maggiormente incentrato sull’amore e, nello specifico, sull’amore ai tempi dell’università. Lo consiglio forse a chi è un pochino più giovane, ma in generale a tutti coloro a cui piacciono le storie sentimentali. La mia citazione preferita: Quello che lei cercava non era il mio braccio, ma il braccio di qualcuno. Quello che cercava non era il mio calore, ma il calore di qualcuno. Mi sentivo quasi in colpa ad essere io a occupare quel posto.

Se avete bisogno di altri consigli per le vostre letture, qui trovate tutti gli articoli della nostra rubrica #ConoscoUnLibro!

E a voi piace Murakami? Avete altri consigli? Lasciateli qui sotto nei commenti oppure sui social usando l’hashtag #ConoscoUnLibro!

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *