5 bellissime mostre a Milano da non perdere nel prossimo mese

Avete voglia di trascorrere un pomeriggio all’insegna della cultura? Ecco a voi una selezione di 5 mostre a Milano da visitare nel prossimo mese! 

DÜRER E IL RINASCIMENTO

Mostre Milano Durer
Un’immagine della mostra | © Gabinetto Fotografico delle Gallerie degli Uffizi

Dopo la nostra vacanza in Baviera da cui siamo tornate innamorate di Norimberga, non potevamo che aprire questa rubrica con la mostra dedicata ad Albrecht Dürer, artista tedesco famoso sia per i dipinti che per le sue incisioni pazzesche! Dürer e il Rinascimento tra l’Italia e la Germania è l’esposizione che ha appena inaugurato a Palazzo Reale, e che resterà aperta fino a giugno. Qui il lavoro di Dürer, maestro indiscusso del Rinascimento tedesco, è posto in dialogo con alcuni capolavori di artisti italiani e suoi connazionali.

PALAZZO REALE. Piazza Duomo 12. Aperto tutti i giorni (lun: 14.30-19.30; mar-dom 9.30-19.30; gio-sab: 9.30-22.30). Biglietto: 12 euro. In calendario fino al 6 giugno.

KUWAIT – SEBASTIÃO SALGADO

Mostre_Milano_Salgado
Una fotografia di Salgado | © Fondazione Forma

Non è una novità in città, ma visto che è stata prolungata merita di essere segnalata nel caso qualche ritardatario se la fosse persa. La mostra delle fotografie di Salgado la potete trovare alla Fondazione Forma per la Fotografia. I lavori di Salgado pongono l’attenzione su tematiche scottanti, come i diritti dei lavoratori, la povertà e gli effetti distruttivi dell’economia di mercato nei Paesi in via di sviluppo. In questa mostra ci sono immagini forti, ad esempio quelle che mostrano vigili del fuoco che tentano di spegnere le fiamme dei pozzi di petrolio, incendiati alla fine della prima guerra del Golfo dai soldati iracheni in ritirata dal Kuwait.

FONDAZIONE FORMA. Via Meravigli 5, Milano. Aperto tutti i giorni (10-20, gio: 12-23), tranne lunedì e martedì. Biglietto: 8 euro. In calendario fino al 18 marzo.

FRIDA KAHLO OLTRE IL MITO

Mostre_Milano_Mudec_Frida
Una delle opere esposte al Mudec | © Marta Bizioli

Inaugurata da poco, al Mudec potete trovare un’intera mostra dedicata alla pittrice messicana che è ormai diventata un’icona di stile. L’esposizione vuole però spingersi oltre la moda che negli ultimi decenni si è creata intorno al personaggio di Frida e si articola in quattro sezioni che vogliono rappresentare i punti fermi della straordinaria artista che era Frida Kahlo: donna, terra, politica e dolore. Da non perdere!

MUDEC. via Tortona 56. Aperto tutti i giorni (lun: 14.30-19.30; mar-merc-ven -dom: 9.39-19.30; gio e sab: 9.30-22.30). Biglietto: 15 euro. In calendario fino al 3 giugno.

THE DREAM MACHINE IS ASLEEP

Mostre_Milano_HangarBicocca_TheDreamMachineIsAsleep
Un frame del video in mostra | © Pirelli Hangar Bicocca

Anche questa mostra è una novità, inaugurata da poco all’Hangar Bicocca. Per questa esposizione, The Dream Machine is Asleep, l’artista originaria di Praga Eva Kot’átková ha sviluppato un progetto immersivo mai visto prima, tra installazioni, sculture, collage e performance. Qui, il corpo umano è inteso come una macchina che ha bisogno di revisioni, fasi di rigenerazione e riposo. Partendo dall’idea del sonno e dei sogni come momenti in cui si creano nuove visioni e mondi paralleli, la mostra esplora le proiezioni e i pensieri più intimi, le ansie, le fobie e le paure degli uomini che vivono nella società contemporanea.

PIRELLI HANGAR BICOCCA. Via Chiese 2. Aperto da giovedì a domenica (10-22). Biglietto gratuito. In calendario fino al 22 luglio.

ARTICO. ULTIMA FRONTIERA

Mostre_Milano_Triennale_Artico
Una fotografia della mostra | © La Triennale

La Triennale propone una mostra fotografica per gli amanti dell’estremo Nord: più di sessanta fotografie di Ragnar Axelsson, Carsten Egevang e Paolo Solari Bozzi raccontano i paesaggi di Groenlandia, Islanda e Siberia, insieme alle storie dei pochi che abitano quelle terre. La mostra si pone l’ambizioso obiettivo, oltre che di mostrarci l’infinita bellezza di terre lontane, di sensibilizzare gli spettatori verso la difesa di uno degli ultimi ambienti naturali non ancora sfruttati dall’uomo, puntando l’obiettivo su temi come il riscaldamento globale e il cambiamento climatico.

PALAZZO DELLA TRIENNALE. Viale Alemagna 6. Aperta tutti i giorni (10.30-20.30), tranne il lunedì. Biglietto gratutio. In calendario fino al 25 marzo.

Qui le mostre che vi abbiamo consigliato il mese scorso, un paio sono ancora aperte! Avete già visto qualcuna di queste esposizioni? Ci andrete nei prossimi weekend? Fatecelo sapere con un commento qui sotto o condividendo le vostre fotografie sui social con l’hashtag #ConoscoUnPosto!

CONDIVIDI IL POST SU


Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *